Come curare il torcicollo in modo naturale

Autore: Redazione

Alcune piante sono particolarmente efficaci per ridurre il fastidio del torcicollo e rilassare i muscoli.

La maggior parte di noi si ricorda di avere un collo soltanto quando ci fa male perchè altrimenti è una parte del corpo che trascuriamo. Così, specie in questo periodo dell'anno, se arriva qualche doloretto siamo costretti ad occuparci anche del collo.

I problemi possono insorgere a causa di posture scorrette, traumi e movimenti bruschi, ma anche un colpo di freddo, un cattivo riposo oppure lo stress. Tutto può ripercuotersi sul benessere del collo fino a causare un dolore più o meno intenso che può compromettere il movimento.

Cosa fare quando arriva il torcicollo? Se la situazione non è proprio grave (e comunque sempre dopo aver consultato un medico), si può ricorrere ad alcune erbe mediche in grado di alleviare tensione muscolare e infiammazione. Per esempio, se il problema è insorto a causa dello stress, gli omeopati consigliano il tiglio (Tilia tomentosa, MG 1DH), le cui foglie e fiori sono utili contro i dolori dovuti soprattutto a tensione nervosa e muscolare.

Un antico rimedio sempre efficace contro il dolore al collo sono i cannoli di zolfo ligure da fare rotolare sulla parte dolorante: lo zolfo, essendo igroscopico, assorbe l'umidità infiltrata nel tessuto muscolare dando un rapido sollievo. Un rimedio che, in fase acuta, si può associare all'arpago (Harpagophyrum procumbens), una pianta originaria del Sud Africa conosciuta anche come "artiglio del diavolo" e un rimedio utile contro il dolore e la rigidità muscolare. Se il torcicollo, poi, si manifesta con crampi, sono efficaci le proprietà della ruta (Ruta graveolens), una pianta erbacea perenne dalle foglie tripennate e dai fiori di colore giallo: 2 o 3 applicazioni locali.

Contro i dolori al collo si può ricorrere a più erbe mediche da usare anche localmente, come pomate, sui punti più dolenti e infiammati. Il tiglio, per esempio, distende la muscolatura (macerato glicerico);il cimicifuga contrasta crampi e dolori (tintura madre, pomata); il Ribes nero agisce come un antinfiammatorio (macerato glicerico); il Salice bianco lenisce i dolori e le infiammazioni (compresse); Arnica e Iperico sono antinfiammatori (olio, pomata per uso locale); la Ruta è antidolorifica e antinfiammatoria (pomata per uso locale).

Articoli più letti

Tè rosso del Sudafrica per dimagrire
PRODOTTI DI ERBORISTERIA - Post scritto da Redazione
Si chiama The di Rooibos e grazie alle sue straordinarie virtù è un valido alleato per depurare l’organismo e ritrovare la forma fisica. Con sei tazze al giorno aiuta il fegato a combattere l’accumulo di grassi e a regolare i processi metabolici.
Cosa fare quando si porta a casa un gattino?
BENESSERE DEGLI ANIMALI - Post scritto da Luca Ruggiero
Quando il nostro piccolo amico arriva a casa per la prima volta è necessario avere alcuni accorgimenti per farlo sentire a suo agio.
Dormire di notte fa bene alla salute: 10 consigli per dormire bene
STILI DI VITA - Post scritto da Luca Ruggiero
(CONSIGLI PER DORMIRE BENE) Dormire di notte, ed in orari canonici, fa bene alla salute ed aiuta a vivere meglio.