Come curare il torcicollo in modo naturale

Homepage | Benessere | Benessere e Salute | Post # 443

Autore: Lidia Pensiero

Alcune piante sono particolarmente efficaci per ridurre il fastidio del torcicollo e rilassare i muscoli.

La maggior parte di noi si ricorda di avere un collo soltanto quando ci fa male perchè altrimenti è una parte del corpo che trascuriamo. Così, specie in questo periodo dell'anno, se arriva qualche doloretto siamo costretti ad occuparci anche del collo.

I problemi possono insorgere a causa di posture scorrette, traumi e movimenti bruschi, ma anche un colpo di freddo, un cattivo riposo oppure lo stress. Tutto può ripercuotersi sul benessere del collo fino a causare un dolore più o meno intenso che può compromettere il movimento.

Cosa fare quando arriva il torcicollo? Se la situazione non è proprio grave (e comunque sempre dopo aver consultato un medico), si può ricorrere ad alcune erbe mediche in grado di alleviare tensione muscolare e infiammazione. Per esempio, se il problema è insorto a causa dello stress, gli omeopati consigliano il tiglio (Tilia tomentosa, MG 1DH), le cui foglie e fiori sono utili contro i dolori dovuti soprattutto a tensione nervosa e muscolare.

Un antico rimedio sempre efficace contro il dolore al collo sono i cannoli di zolfo ligure da fare rotolare sulla parte dolorante: lo zolfo, essendo igroscopico, assorbe l'umidità infiltrata nel tessuto muscolare dando un rapido sollievo. Un rimedio che, in fase acuta, si può associare all'arpago (Harpagophyrum procumbens), una pianta originaria del Sud Africa conosciuta anche come "artiglio del diavolo" e un rimedio utile contro il dolore e la rigidità muscolare. Se il torcicollo, poi, si manifesta con crampi, sono efficaci le proprietà della ruta (Ruta graveolens), una pianta erbacea perenne dalle foglie tripennate e dai fiori di colore giallo: 2 o 3 applicazioni locali.

Contro i dolori al collo si può ricorrere a più erbe mediche da usare anche localmente, come pomate, sui punti più dolenti e infiammati. Il tiglio, per esempio, distende la muscolatura (macerato glicerico);il cimicifuga contrasta crampi e dolori (tintura madre, pomata); il Ribes nero agisce come un antinfiammatorio (macerato glicerico); il Salice bianco lenisce i dolori e le infiammazioni (compresse); Arnica e Iperico sono antinfiammatori (olio, pomata per uso locale); la Ruta è antidolorifica e antinfiammatoria (pomata per uso locale).

TAGS - collo, torcicollo, malattie reumatiche, dolori articolari, tensioni collo, dolore spalle, postura sbagliata, rimedi naturali, prodotti omeopatici, prodotti di erboristeria, erbe mediche

Post scritto da Naidi Colombo
Ansia da prestazione e infedeltà
Post scritto da Naidi Colombo
L'ABC del benessere
Post scritto da Naidi Colombo
Rimettersi in forma per l'estate
Post scritto da Lucia Scala
Cioccolato, elisir per cuore e mente
Post scritto da Lucia Scala
Stress e insonnia per i pendolari
Stress e insonnia per i pendolari
Chi ogni giorno fa il pendolare tra casa e ufficio, ha una salute più...
Come mantenere la pelle al top dopo l’estate
Dopo l'estate, l'esfoliazione delicata è una delle prime regole per pr...
Svegliarsi presto al mattino fa bene
I mattinieri sono più magri, di umore più allegro e, generalmente, in...
Rientro dalle vacanze: chicchi di uva antistress
Per combattere lo stress da rientro va bene l'uva rossa ricca di melat...
Viso: i trattamenti per la pelle dopo l'estate
La pelle al mare deve fare i conti con l’eccessiva esposizione al sole...
In ufficio come in Spa: obiettivo benessere
Secondo Kelly Services per il 74% dei lavoratori italiani il benessere...
Reidratare la pelle dopo il sole dell'estate: una...
Abbiamo provato per voi una crema a base di olio di mandorle dolci e c...