Noci, nocciole e arachidi: buone e anche sane

Homepage | Alimentazione | Prodotti Alimentari | Post # 513

Autore: Irma D'Aria

Se ne mangiano uno dietro l'altro e ci si sente in colpa perchè la frutta secca è molto energetica, ma un nuovo studio dimostra che può aiutare a tenere sotto controllo il colesterolo.

Noci, nocciole e arachidi sono i tipici frutti secchi che si consumano d'inverno! La nocciola, quando è secca, contiene materie azotate, più di 60% di materie grasse, cellulosa, vitamina A e B, sali minerali, calcio, sodio, ferro e rame. Mentre la noce (sempre secca) contiene poco meno del 60% di materie grasse, meno cellulosa della nocciola, ma è ricca di rame e zinco, contiene anche potassio, magnesio, fosforo, zolfo, ferro, calcio e vitamine A, B, C e P. L'arachide contiene meno materie azotate, meno materie grasse sia della noce sia della nocciola, in più materie amilacee e sostanze minerali diverse e olio intorno al 50%.

La nocciola è molto nutritiva ed energetica, ma anche la più digeribile tra i frutti oleosi. E' un cibo consigliato ai vegetariani e ai diabetici. L'olio di nocciola, inoltre, è uno dei migliori rimedi contro la tenia. La noce è molto nutriente per la presenza dei protidi e dei grassi, non è indicata per stomaci delicati. L'olio estratto dalla noce può essere utile per liberarsi dalla tenia: 50-60 grammi in un'insalata di patate, la sera, per tre giorni consecutivi sembra abbia effetti positivi; ma anche per frizionare il corpo di bambini rachitici, anemici e sofferenti di dermatosi. L'arachide è molto nutritiva ed energetica, ma può risultare astringente intestinale per alcuni soggetti.

E se è vero che la frutta secca è molto calorica e sarebbe, quindi, meglio non esagerare, eccovi la buona notizia: aggiungere circa 60 grammi di noci e altra frutta secca simile, come pistacchi, mandorle e nocciole, può aiutare a tenere a bada il colesterolo e in generale i grassi circolanti nel sangue. La conferma proviene da una ricerca pubblicata sulla rivista Archives of Internal Medicine da parte di alcuni studiosi spagnoli.

TAGS - frutta secca, noci, nocciole, arachidi, mandorle, colesterolo, cibi calorici, cibi energetici, grassi nel sangue, consigli per non ingrassare

Tè rosso del Sudafrica per dimagrire
Si chiama The di Rooibos e grazie alle sue straordinarie virtù è un va...
Un decalogo per prendersi cura di sé
L'oncologo Umberto Tirelli suggerisce le azioni da intraprendere con l...
"Le alghe. Benessere, salute e bellezza dal mare":...
Il libro ci guida alla scoperta delle numerose proprietà benefiche del...