La chimica dei baci: ecco perchè baciarsi fa bene

Perché ci si bacia? La risposta più semplice è che gli esseri umani si baciano perché questo li fa stare bene.

Perché ci si bacia? La risposta più semplice è che gli esseri umani si baciano perché questo li fa stare bene. I baci sono sinonimo di passione e sono la porta per l'intimità, quella che porta a svelare qualcosa di profondo di se stessi, anche a livello emotivo. I baci, generando un diffuso senso di rilassamento fisico e psicologico, sono anche l'anticamera di una buona intesa sessuale. Un vero e proprio termometro dell'affinità di coppia.

Quando ci si bacia si attivano tutta una serie di reazioni chimiche che fanno star bene non solo emotivamente ma anche fisicamente. Innanzi tutto le labbra sono ricchissime di terminazioni nervose e sono composte da mucose totalmente rivoltate all'esterno che aumentano la sensibilità. Secondo una ricerca condotta da un gruppo di ricercatori del College Lafayette (Pennsilvanya) guidati da Wendy Hill, il bacio agisce positivamente sull'umore delle persone poiché abbassa i livelli di cortisolo, l'ormone dello stress ed alza quelli dell'ossitocina, l'ormone del benessere e della socialità.

Ma c'è di più. Infatti ella saliva maschile c'è il testosterone, l'ormone del desiderio, mentre nella saliva femminile si trovano le endorfine, molecole dell'appagamento e della serenità. Nella saliva, inoltre, ci sono 60 milioni di batteri, virus e funghi che attivano e rinforzano il sistema immunitario. C'è inoltre una sostanza antibatterica, e grandi quantità di immunoglobuline A, anticorpi che costituiscono la prima linea di difesa immunologica del nostro organismo. Il bacio fa bene anche al cuore che si attiva e pompa di più e meglio, con un aumento della pressione sanguigna, dando origine al famoso batticuore. Una bella ginnastica per il muscolo cardiaco, che aiuta a tenerlo sano ed in forma. Quindi non è solo una metafora dire che l'amore mantiene giovani. C'è una solida base fisiologica. In più baciarsi fa bene, secondo gli esperti, anche alla forma fisica. Infatti, si calcola che in un minuto trascorso a baciarsi vengano bruciate circa 6 calorie. Il bacio, quindi, fa bene sia al corpo che all'anima.

La spiegazione antropologica collega la sua origine ad un'abitudine degli uomini preistorici: quella di nutrire i propri piccoli con la bocca, dato che la madre sminuzzava il cibo passandolo poi ai neonati. Un gesto di cura e protezione che manteneva la sua valenza di rassicurazione anche quando i bambini divenivano autonomi nella masticazione, una volta che erano spuntati i denti.

Così il bacio da gesto per nutrire il corpo diviene un gesto per nutrire l'anima. La bocca, come ci spiega Freud quando analizza la fase orale, è anche un importante strumento di scoperta del mondo, perché è il primo mezzo attraverso il quale un bambino appena nato riesce a instaurare un rapporto con le cose, disvelandone le forme. Innanzi tutto il bimbo riconosce il seno materno grazie alle labbra e alla lingua. Il bacio tra persone adulte, secondo un'interpretazione antropologica, farebbe riaffiorare il ricordo dell'allattamento e, per questo motivo, si pensa che l'atto di baciarsi sia riconducibile al ricordo inconscio di questo gesto, che viene inteso come un atto di fiducia e di abbandono totale. Attraverso il bacio, dunque, l'uomo e la donna si nutrono emotivamente e si proteggono l'un l'altra.

RISPETTIAMO LA TUA PRIVACY
Questo sito utilizza cookie, sia di prima che di terze parti, per finalità statistiche, tecniche e, previo tuo consenso, anche di profilazione, al fine di proporti annunci pubblicitari in linea con i tuoi interessi. Per maggiori informazioni, leggi informativa sulla privacy e l'informativa sui cookie. Cliccando ACCETTO acconsenti all'utilizzo di tutti i cookie ed accetti la nostra privacy policy.