La dieta per non ingrassare in gravidanza

Homepage | Alimentazione | Diete | Post # 777

Autore: Irma D'Aria

Quando si è in gravidanza è ancora più importante mangiare bene seguendo orari regolari e variando i cibi per restare in forma durante e dopo il parto.

Quando si è in gravidanza il corpo della donna affronta tanti cambiamenti a partire dall'aumento di peso. Questo, però, non deve creare nella futura mamma eccessive preoccupazioni e l’ansia di diventare grassa o di non poter ritornare, dopo il parto, al peso di prima della gravidanza. Non è necessario, infatti, seguire una vera e propria dieta ipocalorica, ma è importante, invece, individuare e seguire le semplici regole di una corretta e sana alimentazione, correggere i propri errori dietetici e modificare le abitudini di vita sbagliate, meglio se con l’aiuto di un nutrizionista esperto.

Basta imparare e seguire le buone abitudini di una sana alimentazione che poi andrebbero seguite sempre, non solo in gravidanza. Per esempio, non saltare mai la prima colazione. Durante la notte l’organismo ha consumato molta dell’energia assunta nella giornata precedente e quindi questa dovrà essere ripristinata nel più breve tempo possibile. Infatti, ci sono scarse riserve di carboidrati ed è stato consumato parte del patrimonio idrico e una parte modesta delle riserve di grassi. Non fare colazione, quindi, significa mettere a rischio il proprio benessere.

Un'altra buona abitudine è quella di rispettare una regolare frequenza dei pasti. E’ consigliabile fare 3 pasti al giorno più 1 o 2 spuntini. Questo permette anche di normalizzare i ritmi di produzione dell’insulina, un ormone che controlla gli zuccheri nel sangue. Un'alimentazione disordinata, infatti, altera la produzione di insulina e stimola la trasformazione di questi zuccheri in grasso.

E' importante anche mangiare i cibi che abitualmente si preferiscono, ma variare la qualità e moderare la quantità. Cereali e derivati (pane e pasta) carne, pesce, latticini, verdura e frutta se assunti in quantità ragionevoli e ben alternati, sono in grado di fornire proteine, i carboidrati, i lipidi (grassi), le vitamine e i sali minerali necessari al benessere della madre e del nascituro.

Per tutti e a maggior ragione per la donna in gravidanza è poi fondamentale bere regolarmente acqua (almeno 1,5 litri) nell’arco della giornata a temperatura ambiente. Meglio se non gassata, perché l’anidride carbonica stimola la secrezione gastrica e la motilità dello stomaco, riducendo così il senso di sazietà. Per garantire un adeguato apporto giornaliero di calcio si consiglia di bere le acque bicarbonato-calciche, più ricche di questo minerale.

TAGS - dieta, gravidanza, mangiare sano, bere, spuntini, merende, senso sazieta, prima colazione, in forma dopo gravidanza, perdere peso

Tè rosso del Sudafrica per dimagrire
Si chiama The di Rooibos e grazie alle sue straordinarie virtù è un va...
Un decalogo per prendersi cura di sé
L'oncologo Umberto Tirelli suggerisce le azioni da intraprendere con l...
"Le alghe. Benessere, salute e bellezza dal mare":...
Il libro ci guida alla scoperta delle numerose proprietà benefiche del...